Trucco semipermanente

Trucco semipermanente Galleria

Negli ultimi anni il trucco semipermanente si è diffuso sempre di più ed è entrato a far parte della pratica comune dei rituali di bellezza soprattutto nel mondo femminile. Donne di tutte le età fanno ricorso a questo tipo di pratica per prendersi cura di se stesse e per risultare sempre in ordine in qualunque occasione. Il trucco semipermanente viene fatto dagli specialisti del settore, nei centri estetici e saloni di bellezza, non è qualcosa su cui potersi cimentare senza una guida sicura e preparata. Si utilizza questo tipo di makeup non solo per sentirsi sempre al meglio, ma anche per correggere eventuali inestetismi senza dover necessariamente ricorrere alla chirurgia estetica.

La valorizzazione del viso

Il trucco semipermanente può avere una durata variabile che va dai 12 ai 24 mesi, molto dipende dal tipo di pelle che si ha. E’ come una sorta di tatuaggio, ma meno invasivo e non è definitivo perché non dura tutta la vita. Praticamente consiste nell’inserire dei pigmenti di colore nei primi strati della pelle, questi pigmenti sono di origine vegetale o minerale quindi sono anallergici ma è comunque consigliabile prima di sottoporsi alla pratica di fare una prova di tollerabilità. Generalmente non sostituisce il make up tradizionale, può essere considerato una sorta di base. Viene scelto da chi non vuole truccarsi ogni giorno ma vuole comunque un aspetto curato, da chi è allergico ai trucchi tradizionali, o semplicemente per sentirsi più belle senza faticare troppo. Le zone del corpo su cui viene utilizzato più spesso sono le labbra, gli occhi e sopracciglia.

Per le labbra il trucco semipermanente consiste nel cambiare il colore e modificare i contorni. Le labbra sottili possono essere trasformate in labbra carnose e sensuali, utilizzando pigmenti di colore molto simili a quelli propri per rendere l’effetto più naturale possibile. Importante è che tutta l’operazione venga fatta su labbra perfettamente idratate e morbide per non rischiare di avere l’effetto opposto.

Per gli occhi la pratica maggiormente richiesta è l’applicazione permanente dell’eyeliner. Infatti molto spesso l’eyeliner è difficile da applicare perché bisogna essere precise nel tratto. Questo trucco semipermanente risolve il problema , e in questo modo l’occhio viene valorizzato ed è sempre pronto per essere ancora di più esaltato con un ombretto di nostro piacere. L’occhio non va appesantito con la scelta di un trucco semipermanente troppo forte, bisogna ricordarsi che dura un bel po’ quindi non deve essere legato alla moda ma elegante e leggero da adattare ad ogni situazione. Gli occhi troppo piccoli possono apparire più grandi, viceversa quelli grandi essere ridimensionati.

Per quanto riguarda le sopracciglia il trucco semipermanente gli dà nuova forma e colore. Può rinfoltire per chi ha le sopracciglia molto rade o inesistenti, oppure può donare una forma particolare studiata per dare maggiore risalto a tutto il viso. Questa parte del viso è quella che dà espressione e forza al nostro volto quindi bisogna creare un trucco naturale ma allo stesso tempo energica. Viene utilizzata la pratica di disegnare pelo per pelo quindi il risultato finale non si discosta molto dalle sopracciglia naturali.

La pratica e gli specialisti

La pratica e gli specialisti

Il trucco semipermanente viene fatto in centri estetici specializzati da professionisti del settore. Bisogna informarsi prima di rivolgersi a qualcuno e testarne la professionalità. In ogni caso il professionista valuta con il proprio cliente il trucco più adatto e si procede con il disinfettare la parte interessata e spruzzare un leggero anestetico e con il pennino monouso tracciare il disegno scelto. Di solito c’è bisogno di almeno due sedute per avere il risultato definitivo. Il tempo di realizzazione varia tra i 15 e i 20 minuti e non è doloroso, forse solo un po’ fastidioso. Dopo aver fatto il trucco per circa una settimana non sarà possibile truccarsi, esporsi troppo al sole o a lampade e fare bagni in piscina.


Altri articoli simili
Discussione
blog comments powered by Disqus
Gli altri utenti stanno leggendo