Terme Bologna

Terme Bologna, una immagine delle Terme di San Petronio Galleria

Bologna “La Dotta” è una città che presenta molti motivi di attrazione, che ne hanno fatto un polo turistico di grande importanza. Oltre alla riconosciuta bellezza dei suoi porticati, la città felsinea presenta monumenti e opere architettoniche di grande rilievo, insieme ad un centro storico che è tra i più estesi in assoluto, in Italia. Inoltre è sede di importantissime istituzioni universitarie, che spingono ad un grande afflusso di studenti nel corso dell’anno. Tra le attrazioni, può vantare anche un circuito termale che utilizza le acque provenienti dal sottosuolo per predisporre cicli terapeutici. Terme Bologna, sono ampiamente conosciute sin dall’antichità per le loro proprietà.

Terme Bologna: quali sono

Terme Bologna: quali sono

Le Terme Bologna, tutte convenzionate con il Sistema Sanitario Nazionale, sono tre: le Terme Felsinee, le Terme di San Luca e quelle di San Petronio. Le Terme Felsinee sono quelle più anziane, essendo in funzione sotto l’egida del Ministero della Salute sin dal 1995. Le acque termali della fonte, sono di tipo bicarbonato-solfato-calciche e sulfuree e vengono erogate sia tramite cicli terapeutici che con percorsi termali nelle strutture della spa. Le Terme di San Luca sono invece state realizzate all’interno di un impianto dedicato alla fitness. Le acque della fonte sono classificate come bicarbonato-solfato-calciche, particolarmente indicate per l’idropinia e oltre ai cicli di riabilitazione sono presenti le strutture del centro benessere. Le Terme di San Petronio, sono ubicate proprio nel centro storico di Bologna, a Via Sant’Irnerio, e possono perciò godere di una location estremamente suggestiva. Varate di recente, sono servite da condotte sotterranee lunghe cinque chilometri adibite a portare l’acqua in superficie. La quale è di tipo bicarbonato-solfato-calcica e che viene erogata sotto forma di bagni termali e cure idropiniche, che vanno ad unirsi a tutti i servizi che possono essere offerti da un centro benessere. Naturalmente, sono molti i visitatori delle strutture in questione, che possono così approfittare delle proprietà terapeutiche offerte da acque che erano rinomate sin dall’antichità per i loro benefici effetti.

Terme Bologna, come prenotare online

Prenotare alle Terme Bologna è possibile anche usando la potenza del web, grazie a siti che permettono di farlo con pochi e risolutivi click di mouse. A partire da Maretermalebolognese, il sito che è l’emanazione telematica del gruppo che gestisce gli stabilimenti termali del bolognese raggruppandoli nel Circuito della Salute Più, il quale consente anche di prenotare in una serie di strutture alberghiere convenzionate, a tariffe naturalmente agevolate. Chi invece vuole prenotare altre strutture alberghiere da abbinare ai cicli curativi, può farlo grazie a Hrs, sito che è la filiazione in rete della nota agenzia turistica tedesca, o Expedia, che consente anche di abbinare la ricerca del mezzo di viaggio più idoneo per arrivare alla meta.

Foto: vivodibenessere.it, benessereviaggi.it

Altri articoli simili
Discussione
blog comments powered by Disqus
Gli altri utenti stanno leggendo