Sergio Tacchini

Sergio Tacchini Galleria

Per i tennisti italiani e non solo, Sergio Tacchini è un marchio estremamente noto. L’inconfondibile logo della casa, cominciò ad affermarsi alla fine degli anni sessanta, quando il mondo del tennis era dominato dal coccodrillo della Lacoste e dal bianco. Fu una sorta di rivoluzione cromatica, in quanto proprio la Tacchini, con le sue tinte, rosso e blu in particolare, cominciò ad intaccare la posizione di monopolio del gigante francese. Con il passare degli anni, l’attività si è estesa anche ad altri sport, con una qualità media sempre molto elevata. Nel tennis sono stati molti i campioni che hanno indossato e onorato il marchio: Jimbo Connors, Ilie Nastase, John McEnroe, Pete Sampras, Novak Diokovic tra i più famosi, ma non solo. Con l’arrivo di altri attori sulla scena, Tacchini ha però conosciuto un periodo di crisi che è sfociato nel 2007, quando il marchio fu venduto alla Hembly International Holding di Billy Ngok, che ne è tuttora il proprietario.

Sergio Tacchini, uno stile rigoroso

Sergio Tacchini, uno stile rigoroso

Sergio Tacchini ha spesso guardato con grande attenzione alle scarpe da tennis, che hanno così rivestito un ruolo importante nella sua produzione. I modelli della casa, si sono spesso caratterizzati per originalità e attenzione al dettaglio in grado di conferire unicità alle scarpe proposte sul mercato. Basta osservare una sneaker come la Montecarlo, per confermare l’assunto, con il suo colore blu o grigio che dona una particolare eleganza ad una scarpa che non concede nulla all’estro, ma si basa su un design severo, nel quale spicca la punta rotonda, mentre il materiale di costruzione è un sintetico di alta qualità per la suola, pelle e tessuto per la parte superiore, come anche per la fodera. Stesse caratteristiche di modelli come Antibes, Nizza e Cannes, che contribuiscono a fornire una idea di quello che può essere considerato lo stile Tacchini.

Per quanto concerne le borse sportive, anche in questo caso l’osservazione di un modello come la Bet Racket Holder, può contribuire a dare una idea abbastanza esauriente di uno stile che pur non concedendo molto agli effetti speciali, riesce comunque ad intrigare non poco. Ancora una volta quello che spicca è il rigore del design e l’eleganza del tutto, ad onta di una tendenza ad un certo minimalismo che però risulta completamente al passo coi tempi. Un concetto che è reso ancora più chiaro dalle due tennis bags (Noema e Nuala) in stile vintage appena lanciate e che sono una riproposizione dei modelli degli anni ’70 e ’80, con il classico bandone. Un vero e proprio tuffo nel passato, in una epoca d’oro che la casa si propone con tutta evidenza di rinverdire.

Lo store Sergio Tacchini online

Naturalmente, per avere una idea più esaustiva della galassia Sergio Tacchini, la cosa migliore è andare allo store online dell’azienda, ove è possibile avere informazioni più dettagliate di tutto ciò che viene prodotto da questo ormai notissimo brand. Nello shop ufficiale della casa, si possono trovare tutti i prodotti, visionarli, verificarne nel dettaglio le caratteristiche e farsi una idea completa degli stessi. Caratterizzato da una grafica in linea con gli input stilistici che hanno spesso caratterizzato l’azienda e da una facilità di navigazione che è sempre gradita da coloro che non vogliono perdere tempo nel caricamento delle pagine, lo store consente anche di spuntare prezzi resi molto interessanti dai forti sconti che vengono proposti. Una navigazione che non esitiamo a consigliare a chi vuole comprare prodotti Sergio Tacchini nell’immediato futuro.

Altri articoli simili
Discussione
blog comments powered by Disqus
Gli altri utenti stanno leggendo