Pointer

Pointer Galleria

Pointer è un marchio inglese dedito alla produzione di calzature casual e nato nel 2004 su impulso di Garthe Skewis. Il suo progetto di partenza era quello di creare calzature in grado di unire aspetto accattivante e grande comodità, da abbinare ad una abbigliamento di stampo casual e in particolare rivolto alla scena alternativa che si muove intorno all’arte e alla musica, quella skate, con una contaminazione fertile che ha dato luogo ad una produzione di grande qualità e ben gradita a fasce di consumatori giovani che proprio alla cultura alternativa fanno riferimento. La proposta elaborata dal marchio, ha ben presto conquistato vaste fasce di clienti e portato al rapido consolidamento dell’azienda e ad un suo posizionamento sui mercati che è foriero di ulteriori sviluppi in un futuro immediato.

Pointer, la proposta del marchio

Pointer, la proposta del marchio

La contaminazione con la cultura skater di cui si fa portatore Pointer, si è esplicitata in questi anni tramite una serie di collaborazioni tra i designer del brand e una lunga serie di artisti. Ne è scaturita una produzione rivolta a ragazze e giovani donne che cercano in una calzatura la miglior sintesi possibile di confort e tendenza e che è stata gradita dai consumatori, i quali hanno decretato un ampio successo all’azienda.

La proposta complessiva riesce a raggiungere livelli qualitativi molto alti, in conseguenza dell’impiego di materiali di prima scelta e di un design accattivante e in linea con le tendenze in atto da un punto di vista puramente estetico. Spicca soprattutto la grande originalità che caratterizza ogni modello elaborato dai creativi della maison, che riescono a rendere esplicito il loro legame con la scena musicale ed artistica londinese attraverso una ampia modellistica che spazia dai mocassini in pelle, alle sneakers, passando per le famose espadrillas in minimal chic che hanno fatto letteralmente stragi di cuori tra le donne che cercano scarpe in grado di proiettare la loro personalità verso l’esterno. Se il progetto iniziale era quello di fornire alla clientela un accessorio in grado di unirsi alla divisa che deve caratterizzare chi si riconosce nella scena alternativa britannica, e non solo, la missione può dirsi felicemente riuscita, come confermano del resto i mercati, che hanno visto protagoniste le scarpe Pointer sino a conquistarsi un posto di rilievo sugli stessi.

Pointer, dove trovarle online

Le calzature Pointer uniscono qualità e prezzo conveniente dando luogo ad un rapporto tra i due fattori il quale è estremamente elevato e che è alla base del loro successo.

Possono essere acquistate anche online, ove sono offerte da rivenditori ormai ampiamente noti ai consumatori per affidabilità e convenienza delle transazioni.

Zalando offre le stringate Surfer Rosa a 99 euro, le Conor II a 149, le Cyrill III a 99,95 e le Taylor allo stesso prezzo, oltre a molti altri modelli caratterizzati da prezzi d’occasione. Planet-sports, a sua volta, vende le Hanna Suede a 79,95 euro, le AFD Textile a 49,95, le Debaser Waxed a 59,95 e le Barajas II a 99,95. Infine Spartoo, che rilascia sneakers e stringate a 65 euro, dagli originari 92, stivaletti a 59, invece degli 82 di listino e polacchine a 75, soontate di 30 euro.

Foto: multikultishop.it, awsm.it

Altri articoli simili
Discussione
blog comments powered by Disqus
Gli altri utenti stanno leggendo