Moda anni 50

Moda anni 50. Gli abiti di questo periodo rappresentano la femminilità e l'eleganza delle donne. Galleria

La moda, con il passare del tempo, ha subito numerose trasformazioni. Eppure, la moda anni 50 resiste indenne a questi cambiamenti. Pensato per una donna semplice ed elegante, oppure trasgressiva e cotonata, le tendenze nate in quegli anni non sembrano conoscere crisi, e ancora oggi molti stilisti ne sono ispirati.

Moda anni 50: lo stile della rinascita

Moda anni 50: lo stile della rinascita

Gli anni ’50 si possono definire gli anni della rinascita e del divertimento: sono gli anni del rock&roll, delle t-shirt e dei blue jeans. Gli anni dei primi bikini, della giacca di pelle, dei piccoli dettagli che fanno la differenza (almeno per una donna). La moda anni 50 rappresenta tutto ciò. Due differenti stili si contrappongono in questo periodo: il look da “casalinga benestante”, e quello da “esuberante pin up”. Il capo “must-have” è la classica gonna a ruota, dalle linee morbide e perfetta per nascondere le rotondità. Un altro elemento utile a far risaltare le forme è la maglia attillata (in stile navy, oppure a pois). Unico accessorio “di stacco”, la cintura: colorata e posta sulla vita. Le donne che seguivano la moda anni 50, infatti, amavano giocare con la propria femminilità, cercando di evidenziare i pregi del corpo e suscitando interesse senza mostrarsi troppo. Ai piedi, le classiche (ed intramontabili) ballerine. Per le donne più mature, invece è meglio optare per delle decolletes con tacco basso. L’esuberante stile pin up, invece, rappresenta l'altra faccia della moda anni 50: punta su shorts e camicie legate in vita, mentre ai piedi, per comodità, sempre delle ballerine, ma rigorosamente di vernice. In alternativa, è possibile puntare su un bel tubino con ampia scollatura, e allacciatura posta dietro al collo. I colori sono tendenzialmente quelli in tinta unita o, meglio ancora, a pois. Lo stile anni 50 non dimentica l’importanza degli accessori, primo fra tutti il foulard: ben legato al collo, oppure da usare come copricapo sulla testa. E poi ci sono le borse: maxi per il giorno, e mini pochette da tenere in mano per la sera. Il tocco in più? I guanti, lunghi fino al gomito, regalano un tocco di eleganza e bon ton. Ovviamente in pizzo. Anche la pettinatura ha la sua importanza: per un outfit da giorno, la classica coda di cavallo e una frangetta sbarazzina sono la soluzione ottimale. Per un look più sobrio, invece, riga di lato e capelli che cadono sulla spalla con voluminosi boccoli.

Dove acquistare lo stile vintage

Ai giorni nostri, la moda anni 50 non è introvabile. Numerosi sono i negozi che vendono oggetti e abiti vintage, ma anche la rete offre grandi opportunità. Urbanattitude ne è un esempio: nella sezione Moda anni 50 è possibile acquistare vestiti leopardati o a pois, con stampe floreali o in stile navy. I prezzi sono accessibili. Gli outfit da scegliere sono infiniti. Un altro grande sito è LightInTheBox, ovvero il più grande mercato on line di prodotti. Nella sezione “Vintage”, costantemente aggiornata, è possibile acquistare articoli introvabili e a prezzi convenienti. Infine, womanshop è il primo shop on line dedicato alle pin up del 2000. Molte le scelte per le donne, ma anche gli uomini possono rifarsi il look.

Altri articoli simili
Discussione
blog comments powered by Disqus
Gli altri utenti stanno leggendo