Lavatrici Candy

Lavatrici Candy Galleria

Candy ha visto la luce nel 1945, quando nelle Officine Meccaniche Eden Fumagalli di Monza, sino ad allora specializzate nella produzione di strumenti di precisione per utensili, fu varata la Modello 50, che rappresentava la prima lavabiancheria completamente italiana. Creata dal genio di Eden Fumagalli, fu presentata ufficialmente alla Fiera di Milano nel 1946, innescando la scintilla che di lì a poco avrebbe fatto le fortune dell’azienda. L’Italia si avviava verso la ricostruzione e proprio gli elettrodomestici del marchio brianzolo ne sarebbero stati uno dei segni più evidenti, in quanto andavano ad interpretare le esigenze di un mondo che stava cambiando e che stava consegnando un nuovo ruolo alla donna, non più solo casalinga, ma anche lavoratrice. Un mutamento epocale cui le lavatrici Candy hanno contribuito in pieno.

Lavatrici Candy: le proposte

Lavatrici Candy: le proposte

Il successo arriso a quel primo esemplare sarebbe stato rinnovato negli anni a seguire da altri prodotti come la Bi-Matic, nata nel 1954, prima lavatrice semiautomatica con centrifuga o come la prima lavastoviglie del marchio, la Stipomatic, che ne avrebbero rafforzato la posizione e portato Candy a godere di grande forza sui mercati, tanto da acquisire nel tempo altre marche come La Sovrana, Kelvinator, Zerowatt, Gasfire, Rosieres, Mayc, Iberna e Vesta. Una serie di acquisizioni che ha consolidato le fortune del marchio e gli ha permesso di attrezzarsi al meglio per le sfide di un mercato ormai globalizzato, nel quale la dimensione aziendale conta in maniera determinante. Basti pensare che il fatturato ha ormai raggiunto un miliardo di euro e che il volume di affari è in crescita nonostante la crisi globale che ha colpito buona parte del mondo occidentale, con oltre 6 milioni di unità vendute ogni anno. Per effetto di questi numeri, Candy può guardare con serenità alle sfide che ha davanti a sé, anche per effetto delle politiche commerciali adottate in questi anni.

Lavatrici Candy, anche la scelta di puntare forte sulle slim, cioè sui modelli di dimensioni più piccole, rientra in questa logica e si incastra alla perfezione nel mutamento epocale che sta portando alla costruzione di abitazioni più piccole rispetto a quelle di una volta, nella quali, di conseguenza, bisogna ottimizzare gli spazi.

Lavatrici Candy: le occasioni

Lavatrici Candy, le slim del marchio brianzolo sono tra le più richieste anche online e non poteva essere altrimenti, vista la reputazione di cui gode il brand.

Euronics offre il modello EV04 1072D-01 a 469 euro, scontato del 19%, mentre il modello CDP 4610 X inox, costa 399 euro, scontato del 20%.

ePrice offre invece la GOY 105 a 481,99 euro, rispetto ai 569 iniziali, la AQ 80 F a 391,99 euro, rispetto ai 527 di partenza, la AQUA 1100DFS a 488,99 euro, rispetto agli 811 di listino e la GC41061D a 346,99 euro, rispetto ai canonici 405.

Marketstore rilascia ancora la GC41061D a 317,32, mentre Tekword offre la Evo4 126 2D a 333,84 euro e la GC4 107 2D a 356,83 euro. Infine Starstore, che offre la stessa GC4 107 2D a 340,94 euro, la Evo4 107 2D a 380,07 euro e la Evo44 108 2D a 444,86 euro.

Foto: distribuzionemoderna.info, eprice.it

Altri articoli simili
Discussione
blog comments powered by Disqus
Gli altri utenti stanno leggendo