I siti internet aiutano le vittime del terremoto in Giappone

I siti internet aiutano le vittime del terremoto in Giappone Galleria

Il Giappone è stato colpito dal più forte terremoto della sua storia, che ha causato numerose vittime tra la popolazione e lo scoppio di una centrale nucleare. La tragedia ha colpito numerose famiglie giapponesi e ha segnato la nazione profondamente. Internet rappresenta il mezzo di comunicazione ideale per raccogliere rapidamente le offerte provenienti da tutto il mondo. Tutti i maggiori siti internet si sono mobilitati prontamente per assicurare le somme necessarie per assistere la popolazione dopo la catastrofe. Accanto ai mezzi tradizionali messi in moto dalla croce rossa italiana, si sono mobilitati tutti i social network e gran parte dei blog. Google ha creato un nuovo servizio chiamato Google Person Finder, che permette di rintracciare le persone più facilmente e Google Crisis Response. Facebook, grazie alla sua applicazione causes, permette di raggiungere un gran numero di possibili donatori in breve tempo. Anche Farmville, un passatempo frivolo e spensierato, ha creato l'ortaggio speciale, il cui ricavato viene destinato alle organizzazioni di aiuto per il Giappone. Groupon ha un citydeal molto particolare, non si acquistano beni o servizi, ma la felicità di un popolo sconvolto.



Altri articoli simili
Discussione
blog comments powered by Disqus
Gli altri utenti stanno leggendo