Unghia nera

Unghia nera: è dovuta a traumi e microtraumi Galleria

Molto spesso capita di riscontrare una leggera alterazione del colore delle unghie. Uno dei fenomeni più frequenti è, senza ombra di dubbio, l’unghia nera. Il suo nome tecnico è ematoma subungueale e non è altro che una lesione provocata a una raccolta emorragica tra letto ungueale e unghia. Un ematoma provoca l’alterazione del colore delle unghie che possono assumere anche un colore pari al rosso e, come detto prima, al nero. Nella maggior parte dei casi, l’ematoma è localizzato nella porzione prossima della lamina ungueale ma non solo. Può tranquillamente coinvolgere anche tutte le unghie. Più la lamina cresce e più l’ematoma migra sul resto.

Unghia nera: ecco le cause

Unghia nera: ecco le cause

Nella maggior parte dei casi, l’unghia nera è provocata da gravi traumi o microtraumi sulla placca della sua superficie. Questi traumi non fanno altro che rompere alcuni vasi sanguigni provocando l’alterazione del colore delle unghie. Molto spesso tutte le persone affette da ematoma subungueale hanno anche un dolore localizzato che alcune volte può essere molto forte e intenso. Tutto questo può succedere se, ad esempio, una persona si colpisce con un martello, se ci si chiude un dito nella porta o nel cassetto. In alcuni casi, l’alterazione dell’unghia può anche essere provocata da scarpe troppo strette o larghe. C’è da dire che, in rari casi, questo problema non è imputabile alle calzature ma anche ad alcune condizioni come la corsa in discesa. Un metodo facile e semplice per evitare il problema può essere portare le unghie sempre corte, in modo da non danneggiarla in qualche modo. Seguendo dei piccoli accorgimenti, quindi, si può evitare il problema ma non del tutto purtroppo.

Unghia nera: ecco come risolvere il disturbo

Nel caso in cui una persona si trovi a far fronte al problema dell’unghia nera, non dovrà far altro che intervenire con metodi efficaci. Uno dei più consigliati è sicuramente il taglio delle unghie, in modo da diminuire di molto la pressione subungueale e sgombrare l’eccessiva raccolta emorragica. L’operazione, se il trauma non è molto grave, può essere effettuata con un semplice strumento appuntito che deve essere disinfettato in maniera accurata. Successivamente è necessario fare un piccolo foro sull’unghia e mettere il piede in acqua, in modo da far uscire il sangue. In seguito, è consigliabile applicare una pomata antibatterica e del ghiaccio. In alternativa, si può anche usare un antiinfiammatorio. Qualsiasi persona che non si sente all’altezza di effettuare quest’operazione, può tranquillamente rivolgersi a un podologo che usa degli strumenti appositi, sicuri e affidabili.

Foto: 2wellness.net, it.lifestyle.yahoo.com

Altri articoli simili
Discussione
blog comments powered by Disqus
Gli altri utenti stanno leggendo