Dublino: cosa vedere in una delle città più belle d'Europa

Dublino cosa vedere: una città a misura d'uomo. Galleria

La capitale irlandese è da tempo una meta prediletta della popolazione giovanile di tutta Europa. Piccola, accogliente, tranquilla, può all'occorrenza offrire attrazioni dinamiche e divertentissime, grazie soprattutto alla varietà infinita di pub tipici della tradizione, quelli "veri" che hanno ispirato migliaia di locali in tutto il resto del mondo. Dublino cosa vedere: in un posto tanto piccino, si concentra la vita sociale, commerciale, artistica di quasi tutta la popolazione irlandese, dopo anni e anni di lotte, sofferte rivolte per conquistare la libertà dalle sovranità straniere e scontri interni per superare la fame e le malattie. Si stenta a credere che dopo tante peripezie, Dublino sia rinata come centro storico, culturale e turistico di primo livello. Ma muovendo i primi passi all'interno del territorio cittadino, ci si rende conto che è tutto reale.

Dublino cosa vedere: attrazioni e luoghi imperdibili.

Dublino cosa vedere: attrazioni e luoghi imperdibili.

Dublino cosa vedere: se si pensa alla città irlandese nella mente compaiono di conseguenza i pub, la nebbia, e le leggende che hanno dato via alla comparsa di fate, folletti e streghe nell'immaginario collettivo. E' questo ma anche molto altro: anzitutto, vanta una delle istituzioni più antiche e salde della cultura mondiale, dedite al progresso della cultura e dell'applicazione allo studio, il Trinity College. Entrare all'interno della struttura universitaria del Trinity, dove si sono laureati Oscar Wilde, Bram Stoker e Mary Robinson, la prima Presidente del Consiglio donna in tutta l'Irlanda, ci farà sembrare di essere capitati ad Hogwarts, e si respirerà un'aria antica e maestosa. La stessa che circonda il complesso monumentale della chiesa di San Patrizio, patrono della capitale. E' un perfetto esempio di architettura pre gotica, ancora portatrice del minimalismo romanico, ma già alta e svettante verso la spiritualità. Si narra che sul suolo su cui è costruita vi fosse un pozzo leggendario in cui San Patrizio battezzava i cristiani, a cui aveva spiegato la simbologia del Cristianesimo con un trifoglio, diventato poi simbolo nazionale. Infine non si può non passare almeno una serata a bere nei pub Temple della città, in cui la Guinness, bevanda nazionale, è servita a fiumi accompagnata da musica tradizionale, balli e pietanze caratteristiche: l'Irish Stew e il Drisheen, sostanziosi e saporiti.

Dublino cosa vedere: last minute.

Dublino cosa vedere: partire per la città dei trifogli può venire a costare davvero poco, grazie alle offertissime per voli aerei che partono anche a dieci euro. Essendo una città a misura di giovani, non sarà difficile trovare, anche in pieno centro, una buona soluzione di pernottamento, tra B&B ostelli in stile medievale e piccole pensioni di periferia. La capitale irlandese è fredda quasi tutto l'anno, ma per respirare appieno il senso di tradizione e magia dei suoi luoghi può rivelarsi vincente partire nei mesi invernali, magari per Natale. Altrimenti, con tranquillità si può prenotare per l'estate, giacché la nebbiolina perenne accompagnerà sicuramente tutte le tappe del viaggio!

Foto: lastminutebest.it, dublino.in

Altri articoli simili
Discussione
blog comments powered by Disqus
Gli altri utenti stanno leggendo