Come effettuare una ricostruzione unghie acrilico

Ricostruzione unghie acrilico: raffinate ed eleganti Galleria

La ricostruzione unghie acrilico è nata per la prima volta negli Stati Uniti, precisamente negli anni 40-50. Qui, ha avuto un grande successo mentre in Italia e in Europa di è diffusa un po’ di tempo dopo. Questo tipo di ricostruzione è ottenuta dall’unione di una polvere acrilica con un liquidi, ossia il monomero. Questi due prodotti, se uniti, provocano una reazione chimica capace di dar vita a una sostanza che si può modellare. Quest’ultima viene messa sull’unghia naturale in modo da creare uno strato particolarmente solido e resistente. Un modo molto efficace per avere delle unghie molto curate e invidiabili.

A cosa serve?

A cosa serve?

La ricostruzione unghie permette di allungare l’unghia in modo da renderla molto più piacevole a livello estetico. Ma non solo. Questo metodo può anche essere molto utile a chi deve, per necessità, ricreare la propria unghia danneggiata. Questa soluzione è adottata soprattutto da tutti quelli che mangiano le unghie, lesionando anche il loro contorno. Durante la ricostruzione dell’unghia, è necessario usare dei prodotti. Innanzitutto bisogna applicare un primer, ossia un mediatore di aderenza. In più, si deve utilizzare una polvere acrilica e, in seguito, un monomero liquido. Un metodo super efficace che permette di tenere le proprie unghie in maniera attenta ed efficace. Insomma, sembra proprio che per eseguire il tutto in maniera più che perfetta bisogna essere una persona che, solitamente, ama la precisione e l’ordine. A tal proposito, è sempre meglio seguire alcuni passaggi. Prima di ogni cosa bisogna necessariamente disinfettare le mani e successivamente migliorare l’aderenza dell’unghia, in modo da facilitare il proprio compito.

Tutti i passaggi

Quando si effettua la ricostruzione in acrilico, è necessario iniziare limando l’unghia con una lima a grana grossa. Il primo passaggio deve iniziare con il passaggio del primer necessario per sgrassare e igienizzare la propria unghia. In seguito, bisogna creare la bombatura, applicando una cartina all’unghia. Dopo aver fatto questo passaggio, si deve nuovamente passare il primer. Adesso, è consigliabile prendere un pennellino per immergerlo all’interno del monomero. Dopo inserire il pennellino in un contenitore in cui è presente della polvere acrilica. A questo punto dell’operazione, ci sarà una reazione tra i due materiali che saranno vita a una sostanza modellabile. Si tratta di una sorta di piccola pallina che dovrà essere spalmata sull’unghia attraverso dei piccoli colpetti. Ora bisogna limare l’unghia di nuovo prima con una grana grossa e, successivamente, con una più fine in modo da rifinire del tutto l’unghia.

Foto: milleideeper.blogspot.com, it.lifestyle.yahoo.com

Altri articoli simili
Discussione
blog comments powered by Disqus
Gli altri utenti stanno leggendo