Il fenomeno dei citydeal sempre più apprezzato in Italia e nel Mondo

Quando internet non esisteva, i coupon erano dei tagliandini di carta da ritagliare dalle riviste per ottenere sconti in alcuni negozi specifici della zona. Nell'era del web 2.0 i buoni si chiamano deal e raggiungono un numero impressionante di clienti. Il settore dei buoni sconti, che dal 2009 comprende anche i citydeal, ha raddoppiato il volume d'affari in un anno. I siti più famosi hanno un numero di utenti molto elevato, Groupon ha 5 milioni di clienti, mentre Groupalia più di un milione. Le offerte dei siti sono quotidiane e riguardano gastronomia, bellezza, viaggi, ma anche corsi di lingua e lezioni di ballo.
Un'idea non deve essere necessariamente elaborata ed originale per avere successo, ma delle volte, bastano pochi accorgimenti e una strategia corretta di marketing, per creare un nuovo fenomeno mondiale. Il film Social Network ha rappresentato la genesi e lo sviluppo di Facebook sul grande schermo, il nuovo trend è sicuramente la sua applicazione al mondo degli acquisti e del tempo libero. Sempre più offerte sono disponibili esclusivamente sulla rete, ehiweb, un provider tutto italiano, ha lanciato la sua piattaforma di shopping online su Facebook, dove è possibile trovare offerte molto convenienti solo se si diviene amici del network provider.
I social network continuano a mutare e divengono un fenomeno che sfugge al controllo dei creatori per diventare sempre più parte integrante delle nostre vite. Le piccole e medie imprese possono così entrare facilmente in contatto con un potenziale clienti enorme e la comunicazione diventa una parte fondamentale del mondo degli affari. Nella rete si leggono molti messaggi di imprenditori interessati a fondare nuove piattaforme sullo stile di Groupon e Letsbonus. Noi italiani possiamo solo essere contenti che oggi il nuovo metodo di guadagnare consiste nel far risparmiare i propri clienti.

Altri articoli simili
Discussione
blog comments powered by Disqus
Gli altri utenti stanno leggendo