Come comprare citydeal senza il rischio truffa

Come ogni nuovo fenomeno presente sul web, nella fase iniziale, molte persone non si fidano completamente del nuovo modo di acquistare. Le truffe nel nostro Paese sono purtroppo molto diffuse e spesso su internet ci si sente più insicuri. Eppure i citydeal stanno riscuotendo un grande successo in Italia e sempre più persone usufruiscono di forti sconti per cenare fuori o per ottenere un trattamento di bellezza. L'idea di fondo è molto accattivante ed è conveniente tanto per i venditori, quanto per i compratori. In pratica, i siti come Groupon, Groupalia e Letsbonus, riescono ad offrire prezzi molto ribassati perché riescono a trovare molti acquirenti per il bene o servizio proposto. Il prezzo cala in questo modo vertiginosamente.

Sembra non esserci alcun trucco, eppure molti user lamentano di aver subito una truffa e di non aver effettivamente giovato del servizio come descritto. Gli utenti insoddisfatti lasciano così molti commenti negativi, che scoraggiano le persone interessate ad accettare le proposte degli offerenti. In realtà, la maggior parte dei compratori è estremamente soddisfatta del servizio ricevuto ma solo di rado questi lasciano opinioni positive in giro per la rete. il portale eSaldi si pone l'obiettivo di stimolare l'informazione sui citydeal e di riuscire a rassicurare i potenziali fruitori.

Il servizio in realtà è presentato in modo molto trasparente e la possibilità di perdere il proprio denaro è estremamente ridotta. Infatti, sui siti vengono fornite tutte le informazioni sui citydeal in corso, come numero di telefono, indirizzo, e-mail e descrizione dettagliata del servizio offerto. Per evitare di incappare in una truffa, è sempre bene informarsi direttamente presso il ristorante, l'hotel o il centro benessere, sulle modalità di fruizione del servizio. Basta una telefonata e tutti i dubbi sull'offerta svaniscono.

Certo se si vede un citydeal: Fontana di Trevi 500.000 Lire è meglio diffidare, anche se è presente il numero di telefono dell'ing. Trevi!



Altri articoli simili
Discussione
blog comments powered by Disqus
Gli altri utenti stanno leggendo